SOUNDAY TIMES


Pubblicazione sul mondo del sound design
La musica scava il cielo!

Charles Baudelaire

W l'ukulele!!

La libertà come stile di vita

img

Tra i doni ricevuti nel mio recente genetliaco, c'è "La libertà come stile di vita", di Tom Hodgkinson. Un libro da tenere sul comodino e su cui meditare continuamente. L'autore dispensa molti utili consigli. Tra questi: "Suonanre l'ukulele!"

Suonare l'ukulele è l'equivalente, per coloro che non gradiscono ascoltare la propria voce, di "canta che ti passa". Ovvero un invito ad appropriarsi della propria sfera sonora abolendo radio, walkman, cd, Ipod & simili e producendo da soli i suoni che ci rendono allegri o che accompagnano e rendono più tollerabile la malinconia. Il sound design a misura d'uomo non può essere fatto con le macchine!! Suonare uno strumento infatti non solo da la piacevole sensazione di fare qualcosa con le mani ma il mettersi in risonanza con un corpo vibrante rilassa anditi reconditi della nostra consapevolezza. Suonare per se o per i propri amici trasmette un clima di piacevolezza e allegria. Un tempo l’uso di uno strumento e nozioni base di danza facevano parte di una buona educazione., mentre per le classi povere erano i barbieri a dispensare nozioni di musica. Non c’erano ambizioni professionali, saper “giocare” con i suoni era considerato una ricchezza per lo spirito…

img

Lo studio della musica, lo sappiamo, richiede dedizione e Tom Hodgkinson, che ha anche scritto "L'ozio come stile di vita" ed è direttore della rivista, fondata da Jerome K. Jerome, «The Idler», non intende liberarvi dall'oppressione del lavoro per ridurvi alla schiavitù degli arpeggi. Lo scopo del gioco è liberarsi dalla noia!

Spezzare le catene della noia, dice Tom è un importantissimo compito che non può essere demandato al controllo altrui, ovvero case discografiche, produttori cinematografici & affini. "Abbiamo delegato ad altri l'alleviamento della nostra noia. paghiamo qualcun altro perchè ci sollevi dalla noia!" dice Tom invitando il suo pubblico a riappropriarsi delle creatività. "Il punk - dice Hodgkinson - stava per rimetter la creatività nelle mani del popolo; "chiunque può farlo", dicevano e per dimostrarlo ecco tre accordi che vi servono per scrivere una canzone: Mi La Si7". Se il punk non vi piace ricordiamo che molte meravigliose melodie popolari necessitano di soli due accordi e di un accompagnamento ritmico semplicissimo. Ma Hodgkinson rilancia ed esorta all'utilizzo dell'ukulele "questa meraviglia a quattro corde costa pochissimo, è comoda da trasportare e facilissima da suonare. E', di conseguenza, più punk della chitarra!! procuratevi un ukulele e non vi annoierete mai più!"

img

Sembrerà strano provate a digitare ukulele e troverete nel mondo e anche in Italia migliaia di appassionati. Forum, intavolature, consigli per i primi approcci con lo strumento. Insomma nel mondo sono in molti a voler una vita “sonorizzata a mano”. E voi da che parte state?

- -

Allegati

Articoli correlati: