SOUNDAY TIMES


Pubblicazione sul mondo del sound design
L'architettura è musica nello spazio, una sorta di musica congelata.

Friedrich W. Joseph von Schelling

Il suono della vita

img

Tutti noi ricordiamo il perfido custode che interrompeva le partite di calcio in strada, appropriandosi del pallone per farlo sparire tra le sue lugubri stanze, per impedire i rumori molesti. E quante bambine di una volta ricordano la vicina che si affacciava alla finestra urlando come un'invasata per sgridarle del rumore prodotto giocando a campana. Traumi infantili prodotti da chi l'infanzia non l'ha più o non l'ha mai avuta. Ancor di più idiosincrasie verso i rumori antropici, umani, della vita, subite da chi neanche si accorge del rumore costante che inquina le nostre orecchie, proveniente dal traffico, dalle macchine, da tutto ciò che vita non ha.
Alcuni miei amici genitori sono stati persino aggrediti e denunciati alla pubblica sicurezza per il rumore prodotto dai figli.
D'ora in poi queste cose almeno a Berlino non potranno più accadere. Lo si deve al suo lungimirante borgomastro Klaus Wowereit che ha varato nuove norme e disposizioni per garantire il diritto al chiasso dei bambini. Dopo tanta retorica pro vita finalmente una legge a favore della vita. In una Germania che ama regolare tutto finalmente una regola che infrange le ipocrisie proibizioniste verso i rumori antropici. Gli adulti e anziani che non amano i bambini ma ben tollerano i SUV che girano per le stradine medievali dovranno adeguarsi. Inutile chiamare la polizei.
Una saggia vecchietta, mia vicina di casa, verso la quale mi scusavo per il rumore prodotto dal girello di mia figlia, mi rispose "quello non è rumore, quello è il suono della vita". Ah gli anziani!

Articoli correlati: