SOUNDAY TIMES


Pubblicazione sul mondo del sound design
Non è la voce che comanda la storia: sono le orecchie.

Italo Calvino

3 aprile 1980 - 3 aprile 2010

img

Si narra che Kristian Wilson, alto dirigente della Nintendo inc., in un dibattito del 1989, abbia affermato: "I video giochi non influenzano i bambini. Voglio dire, se Pac-man avesse influenzato la nostra generazione, staremmo tutti saltando in sale scure, masticando pillole magiche e ascoltando musica elettronica ripetitiva!". In realtà come molte cose circolanti sulla rete la frase è una leggenda metropolitana globale, dato che nessun Wilson ha mai lavorato per la nintendo. La frase in realtà è una battuta del comico inglese Marcus Brigstocke: "If Pacman had affected us as kids we'd be running around in dark rooms, munching pills and listening to repetitive music."
Oggi però il punto per noi non è la cifra di verità e ironia contenute nella battuta di Brigstocke. Il punto è ricordare semplicemente un compleanno. I trenta anni di  Pac-man.

Fu la mente di Tohru Iwatani, programmatore di Namco ad inventare il mitico personaggio mangia pillole, pare mentre guardava una pizza cui mancava una fetta. In seguito sono giunti i fantasmini, le pillole e una sonorizzazione ritmica ogni mangiata.


Pac-man è come la "Giovanna, nonna del corsaro nero" sceneggiato cult che segna e determina una generazione, quella che se la ricorda, diciamo i sessantenni. Pac-man segna, determina la generazione cresciuta negli anni ottanta, i quarantenni e le quarantenni di oggi che l'hanno amato e odiato, ma tutti conosciuto. Con cento lire in sala giochi entravi nel futuro con il master dei giochi labirinto. Un vero cult e come tutti i cult imitato e inimitabile. Poi sono arrivate le versioni per le varie console da casa. L'introduzione musicale, che consigliamo a tutti di andare a riascoltare, e la colonna sonora del gioco labirinto sono del compositore e musicista Toshio Kai, che lavorò nel team originale di Iwatani.
Il gioco presentato nel novembre del 1980 all’Amusement and Music Operators Association (AMOA) di Chicago, venne definito «troppo carino per avere successo».
Buon compleanno Pac-man!

Articoli correlati: