SOUNDAY TIMES


Pubblicazione sul mondo del sound design
Ciò che non posso sentire non esiste.

Trevor Wishart

Segnali 2011

Perugia 23 marzo - 12 aprile

img

Nella prima edizione della rassegna "Segnali-arti audiovisive e performance", proposta dalla cattedra di Musica Elettronica del Conservatorio di Perugia, sarà testimoniata la crescente attenzione da parte dei musicisti contemporanei italiani ed internazionali per la creazione audio-video, sia nelle opere in dvd sia dal vivo, anche attraverso Incontri seminariali e Concerti.

LA RASSEGNA SI TIENE A PERUGIA DAL 23 MARZO AL 12 APRILE NEGLI SPAZI DEL CONSERVATORIO, DI COMBO E DI SPAZIO TERRA DELL'INFORMAGIOVANI-COMUNE DI PERUGIA, E VEDE LA COLLABORAZIONE DELL'ACCADEMIA DI BELLE ARTI VANNUCCI CON DELLE INSTALLAZIONI E DELLA FONOTECA REGIONALE TROTTA.


La rassegna SEGNALI-ARTI AUDIOVISIVE E PERFORMANCE - promossa dal Conservatorio di Musica di Perugia, insieme a Regione Umbria e Fonoteca Regionale Oreste Trotta, a Comune di Perugia-Assessorato alla Cultura e alle Politiche Sociali, a Informagiovani e Politiche Giovanili ed all'Accademia di Belle Arti di Perugia, con il patrocinio di "Suona Francese"-Ambasciata di Francia in Italia - si apre Mercoledì 23 marzo con un'anteprima di eccezione allo spazio multigenere COMBO (via Cartolari, Perugia), dopo la presentazione pubblica delle ore 19, alle ore 21 si terrà il concerto "Live Performance" basato sull'improvvisazione di Daniele Roccato al contrabbasso e di Luigi Ceccarelli (titolare della cattedra di Musica Elettronica di Perugia) con live electronics. In quest'occasione inizierà, presso lo stesso spazio, la visione in rotazione di una selezione di opere video, così come avverrà presso lo Spazio Terra Informagiovani del Comune di Perugia nel periodo della rassegna, ovvero fino al 12 aprile compreso.

Mercoledì 23 marzo, in occasione della presentazione del programma della rassegna, la cattedra di Musica Elettronicadel Conservatorio e il Fuseum-Centro d'arte Brajo Fuso annunceranno la loro prossima collaborazione relativa alla sonorizzazione degli spazi espositivi della galleria e degli spazi all'aperto del parco e dell'anfiteatro. 

Il programma della Rassegna video presenta opere audiovisive di musicisti, la maggior parte dei quali si sono formati nell’ambito di Conservatori italiani. Per molte di queste opere anche la parte visiva è stata creata dai musicisti stessi, a dimostrazione dello stretto legame che esiste tra composizione musicale e composizione di immagini video. Obiettivo perseguito, alla luce della sua esperienza trentennale, dal Laboratorio di Musica Elettronica che in quest’occasione, come tutto il Conservatorio, si apre agli interventi degli studenti di pittura e scultura dell’Accademia di Belle Arti Vannucciinteressati ad una dimensione sonora dell’operare e ad instaurare un dialogo con gli spazi dell'atrio dell'Auditorium del Conservatorio, nei giorni centrali della rassegna di mercoledì 6 e giovedì 7 aprile, quando sono previste, negli spazi di Piazza Mariotti 2, delle installazioni video, un video-concerto nella prima serata ed un concerto audio-video in tempo reale di Elio Martusciello dal titolo "Morphogenesis" nella seconda serata.

L'iniziativa si articola, inoltre, con un calendario di tre Incontri che vogliono presentare l’attività e la poetica di altrettanti autori attivi nel campo della musica elettroacustica che lavorano in stretto rapporto con le arti visive e lo spettacoloAlessandro Cipriani (31 marzo), Elio Martusciello (7 aprile) e Francesco Giomi (12 aprile) sono sia compositori sia performer, con una notevole esperienza concertistica in ambito internazionale e sono docenti presso vari Conservatori italiani. Questa iniziativa si pone a dimostrazione della vitalità delle scuole italiane di nuove tecnologie, tra cui è in atto un continuo e vitale interscambio, formalizzato proprio pochi mesi fa nella nascita del gruppo di coordinamento CoMELo stesso Conservatorio di Perugia ha istituito di recente una specializzazione in Nuove tecnologie del suono in rapporto ai linguaggi artistici contemporanei che svilupperà in futuro di pari passo con le prossime rassegne.

 

Interessanti anche le Collaborazioni messe in atto per la promozione di SEGNALI con le dinamiche associazioni culturali Dancity di Foligno (organizzatrice dell'omonimo festival) e Female Affair di Perugia (organizzatrice degli incontri Parlor Musique). 


Media partner della manifestazione è il portale dell'informazione e webtv Umbria24.it.

 

L’intera rassegna è a ingresso gratuito.

 

La partecipazione ai tre Incontri seminariali è libera previa prenotazione all’indirizzo: relest@conservatorioperugia.it (i posti disponibili sono limitati).

Per maggiori informazioni: relest@conservatorioperugia.it www.conservatorioperugia.it  |  www.comboperugia.it

 

Articoli correlati: