SOUNDAY TIMES


Pubblicazione sul mondo del sound design
Preoccupati del significato, e il bel suono verrà da sé.

Lewis Carroll

Dynamic Range Day

20 marzo 2010

img

_Dynamic Range Day – Loudness War Protest_

Sabato 20 marzo 2010 sarà la giornata contro la Loudness War su CD, ovvero l'uso eccessivo dei processi di compressione e normalizzazione RMS sulla dinamica della musica registrata.

Per partecipare basta URLARE (cioà scrivere tutto maiuscolo) su tutta la rete (socialnetwork frequentati, blog, mail, etc.) e spiegare a chi lo chiede il motivo della vostra protesta.

Si può esporre il banner Dynamic Range Day nel proprio sito e gli utenti di Twitter possono usare il tag #DYNAMICRANGEDAY nei loro tweet.

La musica è sempre più forte, e suona peggio.

Ingegneri e artisti che utilizzano la tecnologia moderna per spingere il livello medio della musica registrata sempre più su verso il livello massimo che il formato CD può sostenere. Il risultato è una distorsione, la mancanza di punch e un suono appiattito, bi-dimensionale e privo di vita.

Se vi siete mai chiesti perché vi sentite stanchi e con il mal di testa dopo l'ascolto di CD recenti, ma non con i dischi realizzati nei primi anni novanta, probabilmente la colpa e dell'abuso dei processori di dinamica. L'esempio più famoso negli ultimi anni è "Death Magnetic" dei Metallica , comparso nei i titoli di molti giornali, quando oltre 20.000 fan hanno firmato una petizione per chiedere il CD venisse remixato e rimasterizzato.

I CD hanno un'escursione dinamica di oltre 96 dB (decibel). Questo vuol dire che si possono riprodurre dinamiche che vanno dal pianissimo al fortissimo e restituire così agli ascoltatori i contrasti, ovvero tutte le differenze di forza e di espressione che strumento e musicista riescono a dare al momento della registrazione. Ebbene la gamma dinamica di "Death Magnetic" è di soli 2 dB e la maggior parte delle persone concordano sul fatto che il risultato sia terribile. Ormai tutti i generi musicali si stanno uniformando a questa tendenza. Il livello tecnologico cresce e gli stessi tecnici, che potrebbero creare dei prodotti sonori quasi perfetti, ci propinano CD con escursioni dinamiche a dir poco limitata e limitante. Eppure basterebbero poche nozioni di psicoacustica per sapere che un prodotto simile non può piacere a un essere umano. Quali saranno i reali motivi di quasta prassi ? Solo il fatto di poter ascoltare la musica di sottofondo al ristorante nonostante il chiachiericcio degli avventori o in macchina senza dover alzare e abbassare il volume continuamente?

via productionadvice & turnmeup

_ _

_ _

Articoli correlati: