SOUNDAY TIMES


Pubblicazione sul mondo del sound design
La nostra vita deve essere piena di musica in modo che la melodia pervada tutte le nostre azioni.

Mohandas Karmchand Gandhi

Remix: il suono della città

Reggio Emilia remodel

img

Lo Spazio Gerra in collaborazione con l'Università di Modena e Reggio Emilia, organizza una rassegna di eventi dedicati alle pratiche di rimediazione, dal titolo REMIX REMAKE REMODEL. Il suono della città.

La prima parte del ciclo inaugura mercoledì 16 marzo, in occasione della Notte Tricolore (con apertura dalle 19 alle 24), e prevede, fino al 17 aprile, installazioni sonore tese a restituire il ritmo e il respiro urbani attraverso i suoni della città di Reggio Emilia. Nella performance di apertura i suoni vengono rielaborati e remixati in un dj set a cura di Patt (Villaphono, The Opposite).

Il linguaggio audiovisivo ha così pervaso la comunicazione nelle sue forme istituzionali e in quelle partecipative: dai serial tv ai videoclip, da YouTube ai video virali, il video può essere considerato una forma mediale di scrittura contemporanea. "I media digitali consentono grazie ad Internet di attingere a repertori di ogni genere per produrre e riprodurre contenuti", affermano Nicola Dusi e Lucio Spaziante, consulenti scientifici del progetto.

La tendenza alla replica e alla ricombinazione non è più un fenomeno di frontiera. I processi di riadattamento, ibridazione, montaggio, riuso, post-produzione, in una parola il remix, hanno sconfinato al di là dell'ambito musicale (che per primo ha adottato queste pratiche) per invadere ormai ogni campo della cultura.

 

Il percorso espositivo dell'installazione REMIX REMAKE REMODEL ha unico protagonista il suono, che a partire dal primo all'ultimo piano dello Spazio Gerra saprà rappresentare la contemporaneità acustica  della città.

Il primo ascolto riporta alla memoria alcuni tra i più celebri avvenimenti pubblici della storia di Reggio Emilia: le voci della gente all'arrivo di Papa Wojtyla a Reggio Emilia nel giugno del 1988, gli applausi per il discorso di Enrico Berlinguer e Roberto Benigni alla Festa Nazionale dell'Unità di Reggio Emilia nel settembre del 1983, alcuni grandi avvenimenti sportivi e musicali entrati nella memoria storica della città.

Le numerose registrazioni audio raccolte in queste settimane in diversi luoghi e orari a Reggio Emilia si ricompongono in sperimentali passeggiate sonore e vengono riprodotte con dispositivi di emissione e mixaggio ad alta tecnologia. La mancanza di riferimenti iconografici e un allestimento essenziale, che annulla ogni riferimento spaziale, consentono di concentrarsi su diverse tracce acustiche, che ci conducono attraverso una sinfonia di rumori della quotidianità.

Una mappa raffigurante il famoso ‘esagono' di Reggio Emilia consentirà poi di risalire attraverso una navigazione ludica e meccanica ai luoghi in cui sono stati raccolti i suoni. A fine percorso, differenti postazioni di remixaggio possono essere utilizzate dai visitatori per manipolare e miscelare i suoni, creando proprie originali sonorizzazioni.

 

Venerdì 15 aprile alle ore 9.30 - 19.00 (Viale Allegri 9, Aula 8 II Piano) è in programma una ricca giornata di studi curata dai docenti Nicola Dusi e Lucio Spaziante, dal titolo AfteRemix: etiche(tte) della ricomposizione e memoria mediale.

La giornata, dedica un ampio approfondimento su tematiche dedicate all'etica della memoria mediale e analizza i fenomeni di riadattamento, ibridazione, montaggio, riuso, post-produzione applicati a cinema, videoarte, nuovi media, fotografia, social network, pubblicità e videoclip, popular music, ecc. ) e sull'etica della memoria mediale.

 

Lo Spazio Gerra dedicherà ampio spazio alle nuove pratiche di remix inserendo nel proprio programma una serie di incontri tenuti secondo la modalità della Playlist, in cui ogni ospite presenterà una selezione di video sul tema del remix/remake/remodel nella musica, nell'arte e più in generale nella cultura.

Si parlerà di: cinema e musica con i curatori Nicola Dusi e Lucio Spaziante (19 marzo Spazio Gerra),  You Tube Art e sharing con lo storico dell'arte Guido Bartorelli (26 marzo, ore 18.30), Mario Gorni  ricostruirà il percorso storico della sperimentazione nella videoarte (2 aprile, ore 18.30) e si concluderà con l'ampia analisi del web e new media con il semiologo Paolo Peverini (16 aprile, ore 18.30).

La seconda parte del ciclo espositivo, che si tiene a Novembre 2011, si basa sul rifacimento, riuso, montaggio e remixaggio delle immagini nelle arti visive, nella videoarte, nella youtube art, nella scultura e nel cinema e vede importanti collaborazioni con realtà italiane e straniere.

 

 

Segnaliamo inoltre il workshop gratuito Catturare ed elaborare il suono nell'era digitale, a cura diStefano Corrias (Sound Engineer  Pro Music) previsto sabato 9 aprile, ore 17.00 - 19.00. E' consigliata la prenotazione: info@spaziogerra.it

 

img

CALENDARIO APPUNTAMENTI

Spazio Gerra (Piazza XXV Aprile 2, Reggio Emilia)

PLAYLIST

Una serie di incontri che si svolgono durante il periodo di mostra, in cui ogni ospite presenta una selezione di video sul tema del remix/remake/remodel nella musica, nell'arte e nella cultura. Le scalette rimangono consultabili sul sito www.spaziogerra.it

 

Sabato 19 marzo, ore 18.30

Remix tra cinema e musica,  incontro con Nicola Dusi, semiologo del cinema, e Lucio Spaziante, semiologo dei media

 

Sabato 26 marzo, ore 18.30

YouTube e Remix: tra artisti e dilettanti, incontro con Guido Bartorelli, storico dell'arte

Sabato 2 aprile, ore 18.30

Anche gli artisti usano il frullatore,  incontro con Mario Gorni, esperto di videoarte

Sabato 16 aprile, ore 18.30

Cinema e Web. Lo scenario open source,  incontro con Paolo Peverini, semiologo dei media

 

WORKSHOP

Sabato 9 aprile, ore 17.00 - 19.00

Catturare ed elaborare il suono nell'era digitale, a cura di Stefano Corrias, Sound Engineer. Il workshop è ad esaurimento posti. E' consigliata la prenotazione: info@spaziogerra.it

 Università degli Studi di Reggio Emilia (Viale Allegri 9, Aula 8 Piano II)

 

GIORNATA DI STUDI

Con il patrocinio dell'Università di Modena e Reggio Emilia

 

Venerdì 15 aprile, 9.30 - 19.00 

AfteRemix Etiche(tte) della ricomposizione e memoria mediale

a cura di Nicola Dusi (Università di Modena e Reggio Emilia) e Lucio Spaziante (Università di Bologna)

Verranno affrontati il tema del remix, dell'etica e della memoria mediale sia in modo teorico che applicato ai diversi campi di cui si occupano: cinema, videoarte, nuovi media, fotografia, social network, pubblicità e videoclip, popular music, ecc

La tendenza alla replica e alla ricombinazione non è più ormai un fenomeno di frontiera ma una consuetudine nell'universo mediale e digitale contemporaneo. L'evoluzione e la diffusione del fenomeno del remix/remake multimediale conducono a riflettere sul suo statuto sociale, sull'uso che ne viene fatto, sulle possibili etiche(tte) da definire, in una dimensione nella quale le soglie tra offline e online, tra reale e mediale, si riducono e si ridefiniscono. E' possibile pensare le pratiche di remix/remake come una forma aggiornata di scrittura, basata sulla ri-scrittura?

Si tratta solo di modi di fare ludici e dissipativi, oppure sono pratiche portatrici di nuove esperienze mediali e di nuove forme di consapevolezza da parte dei cosiddetti prosumer (produttori-consumatori) e dei gruppi in cui si riconoscono?

 Relatori: Guido Bartorelli, storico dell'arte, Università di Padova; Cinzia Bianchi, semiologa della pubblicità, Università di Modena e Reggio Emilia ; Stefano Calabrese, studioso di letteratura e narratologia, Università di Modena e Reggio Emilia; Paolo Fabbri, semiologo, Università LUISS di Roma; Marco Furini, informatico, Università di Modena e Reggio Emilia; Leonardo Gandini, storico del cinema, Università di Modena e Reggio Emilia; Massimo Scaglioni, storico dei media, Università Cattolica di Milano, Antonella Mascio, sociologa dei media, Università di Bologna;  Federica Muzzarelli, storica della fotografia, Università di Bologna;  Guglielmo Pescatore, semiologo dei media, Università di Bologna; Paolo Peverini, semiologo dei media, Università LUISS di Roma.

 REMIX REMAKE REMODEL. Il suono della città

16 marzo - 17 aprile 2011

Inaugurazione mercoledì 16 marzo, ore 19.00 - 24.00å

Dj set e rielaborazione urbane a cura di Patt (Villaphono, The Opposite)

 

In occasione della Notte Tricolore, il 16 marzo, la mostra è aperta fino dalle ore 19.00 alle ore 24.00 e il giorno 17 marzo dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00.

 

Orari di apertura

Martedì - giovedì  10.00 -13.00   

Venerdì - domenica 17.00 - 22.00

Chiuso il lunedì

 

INGRESSO GRATUITO

 

Informazioni: SPAZIO GERRA Piazza XXV Aprile 2 RE ///  www.spaziogerra.it  info@spaziogerra.it Tel. 0522 455716

 

Direzione artistica di Nicola Dusi e Lucio Spaziante; coordinamento del progetto: Stefania Carretti, Lorenzo Immovilli; coordinamento produzione e comunicazione: Alessia Torelli; registrazione audio, editing e post-produzione: Pro Music (Stefano Corrias, Sebastian Castro); progettazione allestimento e interazioni: Ivan Pecorari, Giovanni Giacomelli (www.ivanpecorari.tumblr.com), grafica: Ivan Pecorari; allestimento: Gioacchino Daniele; ufficio stampa: Patrizia Paterlini; coordinamento amministrativo: Giovanni Pedico; Stampa materiali: STA, Nerocolore; allestimento tecnico: Pro Music. Sonorizzazioni realizzate con diffusori professionali a cura di RCF. Si ringraziano: Federico Fornaciari, Manuela Chiapponi.

 

 

Articoli correlati: