SOUNDAY TIMES


Pubblicazione sul mondo del sound design
Lo spirito è uno strumento con una certa gamma di toni, al di là dei quali si sente un silenzio infinito.

John Tyndall

BBK - Bowie in Berlin Klanglandschaft

Il paesaggio sonoro di Bowie ai tempi di Berlino

img
In occasione del finissage della mostra DAVID BOWIE   BERLINO A new career in a new town, 
la galleria Ono – Arte contemporanea, ospita l’istallazione sonora BBK - Bowie in Berlin Klanglandschaft di Ilaria Mancino e Fabio Iaci. L'installazione generata in ambiente Pure Data per sovrapposizione di sequenze sonore e suggestioni musicali, consente la creazione di uno spazio acustico che va a ricreare un paesaggio sonoro del periodo berlinese di Bowie. 
La costruzione di un paesaggio sonoro è una composizione astratta che ricostruisce un ambiente acustico, non necessariamente realistico e che proprio in virtù della non univocità del segno sonoro offre all’ascoltatore la possibilità di collocare il flusso dei suoni nel contesto del proprio immaginario e del proprio vissuto.
Gli autori, Ilaria Mancino e Fabio Iaci, da molti anni si occupano di sound scape composition unendo contenuti documentari alla creazione astratta e all’arte. 
In BBK - Bowie in Berlin Klanglandschaft gli appassionati di Bowie, sapranno trovare i frammenti di vita/storia, citazioni e invenzioni che caratterizzarono il milieu di Bowie nella Berlino della fine degli anni ‘70.
Bowie risponde al richiamo enfatico di Berlino e si lascia ispirare dalle sue contraddizioni e dalle sue lacerazioni entrando all'interno delle storie di una città perennemente cangiante. 

Articoli correlati: