SOUNDAY TIMES


Pubblicazione sul mondo del sound design
Ogni stecca ripetuta due volte è l’inizio di un arrangiamento.

Frank Zappa

STUDIARE 
MUSICA 
ELETTRONICA 
A
 BOLOGNA

Conservatorio 
di 
Musica
 “G.
B.
Martini”
 – 
Triennio
 ordinamentale

 A.A. 
2011/12

img

L'insegnamento 
della 
Musica 
Elettronica 
esiste
 a 
Bologna 
dal 
1970. 
Oggi
 l'offerta
consta 
di 
un
 Triennio
 Ordinamentale
 di
 Musica 
Elettronica, 
nato
 dalla
 volontà 
di 
rinnovare 
l'offerta
 formativa 
nel
campo
delle
 discipline
 tecnologico‐musicali.

Il
 corso,
 a
 forte
 orientamento
 creativo,
 intende
 fornire
 gli
 strumenti
 di
 base
 per
 l'elaborazione
 e
 l'organizzazione 
del 
suono 
in 
relazione 
a
 vari
 contesti
 multimediali,
 seguendo 
quattro 
direzioni
principali:
 composizione
 musicale
 elettroacustica
 (pratica/analisi
 compositiva),
 storia
 e
 analisi
 della
 musica
 elettroacustica
 (studio
 dell'evoluzione
 dei
 linguaggi
musicali
 elettroacustici),
 audiovisione
 (studio
 delle
 relazioni
 tra
 sonoro
 e
 immagine)
 e
 tecnologie
 per
 il
 suono
 (conoscenza dell'elettroacustica
 e
 degli
 strumenti 
hardware/software 
di
 informatica
 musicale).

Al
 termine
 degli
 studi
si
 consegue 
il 
"Diploma
 accademico
 di
 primo 
livello 
in 
Musica 
Elettronica",
avendo
 acquisito
 competenze
 tecniche
e
 culturali
 tali 
da
 consentire
 la
 realizzazione
 concreta 
di
 idee
 artistiche
 proprie 
ed
 altrui.
 Gli 
obiettivi 
sono
 raggiunti 
in 
accordo 
con 
lo
 sviluppo 
di 
una 
forte
 sensibilità
 creativa e storico‐analitica,
 tanto
 nell'ambito
 della 
musica
 elettroacustica
 che
 nella
 progettazione
 sonora
 legata
 anche
 ad 
altri 
ambiti
 espressivi
 come 
il
 teatro, 
il
 cinema, 
la
 danza
 e 
il
mulltimedia.


Il
 corso
 si
 avvale
 di
 un 
laboratorio
 attrezzato
 con
 le 
tecnologie
 per
 il
 trattamento 
digitale 
del
 suono
e
 per
 la 
diffusione 
multicanale.

 Si
 accede
 con 
il
 diploma
 di 
scuola
 superiore
 e 
previa 
esame
 di
 ammissione
.

SBOCCHI 
PROFESSIONALI

Il
 corso
 offre
 allo
 studente
 possibilità
 di
 impiego
 nei
 seguenti
 ambiti:
 compositori
 di
 musica

elettroacustica,
 professioni
 musicali
 connesse
 con
 le
 tecnologie
 del
 suono,
 progettazione
 sonora
 in

ambito
 artistico
 e
 multimediale
 (teatro,
 danza,
 cinema,
 tv,
 web),
 assistente
 alla
 regia
 del
 suono
 di

spettacoli
 dal 
vivo, 
tecnico 
di
 post
produzione 
audio.

 

DOCENTI
 INTERNI 
PRINCIPALI

Prof. 
Lelio
 Camilleri
 (Dipartimento 
Nuovi 
Linguaggi
e
 Tecnologie 
Musicali)

Prof. 
Francesco
 Giomi
 (Dipartimento
 Nuovi 
Linguaggi
e 
Tecnologie 
Musicali)

Prof.
 Michele
 Serra 
(Dipartimento 
di 
Teoria,
 Analisi, 
Composizione 
e
 Direzione)


DOCENTI
ESTERNI
PRINCIPALI

Prof.
 Damiano 
Meacci
 (Tempo
Reale,
 Conservatorio 
di 
Musica 
di 
Avellino)

Prof. 
Francesco 
Canavese 
(Tempo
Reale)


DOMANDA
 DI 
AMMISSIONE: 
entro 
il
 18/6/2011


INFORMAZIONI

Prof.
Lelio 
Camilleri, info@leliocamilleri.it

Conservatorio 
di 
Musica 
"G.B.
Martini",

 www.conservatoriobologna.it

Articoli correlati: