SOUNDAY TIMES


Pubblicazione sul mondo del sound design
Il materiale della musica è suono e silenzio. Integrarli è comporre.

John Cage

Arduino va in Salento

Lecce - 4 e 5 Luglio - Primo workshop su Arduino in Puglia

img

Tinker.it! e Manifatture Knos in collaborazione con Officine Kata Pelta e a cura di Davide Faggiano organizzano il primo Workshop su Arduino in Puglia. Il workshop si terrà il 4 e il 5 Luglio presso gli spazi esterni delle Manifatture Knos di Lecce (ingresso via vecchia frigole, 36) e sarà tenuto da Massimo Banzi, co-fondatore di Arduino.

Arduino è uno strumento che permette di costruire computer in grado di interagire con l'ambiente in cui si trovano. E' una piattaforma open-source di physical computing basata su una semplice scheda a microprocessore unita a un ambiente di sviluppo con cui programmarla. La scheda Arduino è un pezzo di hardware open source, messo a disposizione di chiunque lo voglia utilizzare, modificare o vendere. Arduino può essere usato per sviluppare oggetti interattivi. Da una parte riceve informazioni dall'ambiente esterno utilizzando una varietà di commutatori o sensori, dall’altra può controllare luci, azionare motori e altro ancora.

Il workshop base di Arduino si focalizza su un’introduzione pratica alla piattaforma Arduino: una piattaforma di prototipazione elettronica per creativi e professionisti. Ai partecipanti verrà data una visione d’insieme del mondo dell’interaction Design, della storia di Arduino e le sue applicazioni, poi messe in pratica individualmente dalla realizzazione di un mini-progetto scelto dallo studente.

E' rivolto a studenti, artisti, designer, musicisti e a chiunque voglia imparare i fondamenti di Arduino, semplici nozioni di elettronica e voglia cimentarsi con un progetto interattivo. L’accesso al workshop è ristretto a 20 partecipanti e non richiede conoscenze di elettronica.

img

Massimo Banzi si occupa di Design Interattivo sia come consulente che come insegnante. Ha fondato il progetto Arduino, primo esempio di successo nel campo dell’hardware open source e di Tinker.it, una società di consulenza basata a Londra che si occupa di design e tecnologia. Ha lavorato su progetti per clienti come Prada, Artemide, Persol, Whirlpool, V&A Museum e Adidas. E’ stato per 4 anni professore associato all’Interaction Design Institute di Ivrea.

Oltre ad Ivrea ha insegnato presso istituzioni come: CIID - Copenhagen, Architectural Association - London, Central Saint Martin - London, Bartlett - London, Hyperwerk Basel, Hochschule für Gestaltung und Kunst Basel, Hochschule für Gestaltung Schwäbisch Gmünd, FH Potsdam, Domus Academy, Medialab Madrid, Escola Superior de Disseny Barcelona, ARS Electronica Linz, Mediamatic Amsterdam, Doors of Perception Amsterdam. Prima di Ivrea è stato CTO dell’incubatore Seat Ventures ed ha lavorato per molti anni come software architect,sia a Milano che Londra, su progetti per clienti come Italia Online, Sapient, Labour Party, BT, MCI WorldCom, SmithKlineBeecham, Storagetek, BSkyB e boo.com.

img

Argomenti che verranno trattati nel workshop: installazione del software di Arduino e configurazione, introduzione ai principi base di Arduino (sensori , attuatori, ingressi e uscite digitali ed analogiche), comunicazione tra la scheda Arduino ed il computer, interfacciamento di Arduino con software di uso comune come Max/MSP, PureData, Processing e Adobe Flash.

Il workshop si terrà in Italiano e sarà richiesto l'uso di un computer portatile (portato dallo studente) che abbia almeno Mac OS X 10.4 (Tiger), 10.5 (Leopard) o Windows XP/Vista. E' inoltre possibile utilizzare Linux ma il partecipante al workshop dovrà informarsi in anticipo su Internet come installare il software sulla propria distribuzione. Il costo è di 90 euro per studenti e 120 euro per professionisti e a questi costi vanno aggiunti 57 euro per il kit workshop di Arduino.

 

 

Comunicato stampa

Articoli correlati: